La Cristianizzazione della Finlandia

Le Crociate Svedesi furono una serie di spedizioni militari, motivate dalla necessitÓ degli Svedesi di difentersi dai pagani del Baltico e dall'ortodossa Russia. Secondo le leggende le Crociate sono state dirette anche contro la Finlandia, ma erano piuttosto spedizioni di conquista e saccheggio piuttosto che delle Crociate formali, e la parola Crociata” non Ŕ stato utilizzata per descrivere queste spedizioni fino al 1800, cioŔ oltre 500 anni dopo l'ultima spedizione.


il Re John Sverkersson

Durante il 1220 il Re John Sverkersson entr˛ nella scena militare del Baltico invadendo la contea estone della Rotalia (Laanemaa). Alla spedizione parteciparono Karl Dove, Jarl di Svezia e Karl Magnusson, Vescovo di Linkoping. Secondo la “Cronaca di Enrico di Livonia” lo scopo della Crociata era quello di “conquistare alcune parti di Estonia”. Il vecchio forte di Lihula divenne il loro quartier generale.

La Rotalia era giÓ formalmente battezzata con un proprio Vescovo con la sede proprio a Lihula. Ma di questo non si preoccuparono gli svedesi, affermando che le prove dell'esistenza di un Vescovado non erano affidabili. I Cavalieri di Re John Sverkersson attraversarono tutta la Contea, ribattezzarono tutti e costruirono delle chiese, fino a quando il Re non si assicur˛ che la Rotalia faceva parte del suo regno.

Lasc˛ alcuni guerrieri a Lihula, perchŔ si rese conto che non esisteva alcun pericolo visto che l'area era giÓ sorvegliata da due fortificazioni, una danese ed una tedesca. L'8 agosto per˛, arriv˛ una flotta di Estoni dell'isola di Saaremaa. Gli svedesi probabilmente avevano sentito che che gli Estoni di Saaremaa avevano recentemente subito una sconfitta e quindi li ritennero innocui. E questa fu la loro disgrazia: gli Estoni li sconfissero ed uccisero quasi tutti, compreso il Vescovo Karl Magnusson. Le truppe danesi arrivarono solo in tempo per seppellire i morti.


il Re Erik IX

Durante il 1150, secondo la leggenda il Re Erik IX di Svezia, detto il Santo, ed il Vescovo Enrico di Uppsala condussero una Crociata contro il Varsinais-Suomi o Proper (Finlandia sud-occidentale), con lo scopo di convertire al cristianesimo i pagani Finnici del Baltico.

Gli studiosi discutono se questa Crociata ebbe effettivamente luogo visto che non ci sono dati archeologici che lo sostengono e nessuna fonte scritta dell'epoca che descrive la Finlandia sotto il dominio svedese, prima della fine del 1240. Tuttavia, Ŕ probabile che a quel tempo vi furono delle spedizioni militari svedesi, che alla fine portarono il Varsinais-Suomi a divenire parte dell'Impero svedese. Inoltre a quel tempo a condurre le milizie era lo Jarl di Svezia, un nobile con delle prerogative inferiori a quelle del Re. Questo ha dato luogo a una teoria che Eric IX condusse la spedizione prima di diventare Re.

Le leggende non ci danno l'anno della spedizione e i tentativi di datare all'anno del 1150 sono tutte speculazioni molto pi¨ tarde. Tra l'altro il Vescovo normalmente coinvolto nelle campagne orientali era il Vescovo di Link÷ping e non il Vescovo di Uppsala.

Comunque la metÓ del XI secolo fu un periodo molto violento nel nord del Mar Baltico, con i finlandesi, svedesi e Novgorod in frequenti conflitti; quindi ci pu˛ essere stata una spedizione militare svedese contro la Finlandia. Nella “Prima Cronaca di Novgorod” c'Ŕ una storia che nel 1142 un “Principe” svedese, accompagnato da un Vescovo, con una flotta di 60 navi depred˛ tre navi mercantili di Novgorod da qualche parte “al di lÓ del mare”.

Pi¨ tardi, anche la Provincia Finlandese di Hame entr˛ a far parte del Regno di Svezia, ma questo avvenne per libera scelta dei Finlandesi, piuttosto che per una conquista. La Provincia di Hame era pi¨ vicina alla Russia rispetto al Varsinais-Suomi e subiva quindi anche la pressione da quella parte. Agli inizi del 1230 venne stabilita nella zona una presenza della chiesa cattolica sotto il Vescovo Thomas Simonsson.

Tuttavia, durante la metÓ del 1230, i Finlandesi di Hame si ribellarono e questo, nel 1237, constrinse il Papa Gregorio IX a chiedere una crociata contro di loro. Secondo la “Cronaca di Erik”, la Crociata venne attuata, ma solo verso la fine del 1240.

Infatti, secondo la “Cronaca di Erik”, intorno al 1340 ebbe luogo la Crociata guidata Birger Magnusson il quale aveva lo scopo di ottenere l'elevata posizione di Jarl di Svezia. Anche la “Cronaca di Detmar” di Lubecca confermaconferma la spedizione al 1340, annotando che Birger Magnusson mise la Finlandia sotto il dominio svedese.

La determinazione della Svezia di prendere la Finlandia non Ŕ stata spiegata, ma per un motivo o per un altro la Finlandia fu una delle prioritÓ di Birger Magnusson. Anche gli infruttuosi precedenti tentativi della Svezia di guadagnare un punto di appoggio in Estonia nel 1220 possono aver incitato la Svezia ad accontentarsi di quello che era ancora disponibile. La “Cronaca di Erik” sottolinea anche la minaccia dei russi e, dopo la conquista della Finlandia, ricorda che il “Re russo” aveva ormai perso le terre conquistate.


Birger Magnusson

Tutti i dettagli della Crociata ci sono pervenuti dalla “Cronaca di Erik”, ma bisogna tenere conto che in gran parte Ŕ di natura propagandistica, scritta in mezzo a disordini interni e durante la guerra contro Novgorod. La cronaca ha causato una lunga controversia sulla destinazione effettiva della spedizione, in quanto presenta i Finlandesi di Hame come avversari degli Svedesi. Sulla base di questa affermazione, si suppone che l'obiettivo della Crociata era Hame, anche se questo non Ŕ esplicitamente detto nella Cronaca. In effetti i Finlandesi di Hame si erano ribellati contro la chiesa nel 1230, cosa che port˛ ad una richiesta del Papa per una Crociata contro di loro in una lettera del 1237.

Secondo la cronaca, la spedizione Crociata venne preparata in Svezia e poi condotta sul mare in una terra sulla costa, dove il nemico stava aspettando. Dal momento che Hame era nellientroterra, questa contraddizione Ŕ stata spiegata affermando vi era un porto di Hame qualche parte sulla costa e che era l'obiettivo primario dell'attacco.

La “Cronaca di Erik” menziona anche che un castello chiamato “taffwesta Borg” che venne costruito dopo la guerra. Ci sono stati molti tentativi di identificare il castello sia con il Castello di Hame o con il Castello di Hakoinen nel centro di Hame, ma non si Ŕ riusciti a datarli come appartenenti a quel periodo. Il primo presidio svedese in Finlandia sembra essere stato su di una collina chiamata pi¨ tardi come “Vecchio Castello di Lieto”, dove venne costruita anche la chiesa fortificata, residenza dei primi Vescovi di Finlandia.

Dal 1249 in poi, in genere le fonti considerano la Finlandia come parte della Svezia. La Diocesi di Finlandia Ŕ elencata tra le diocesi svedesi nel 1253. Nelle cronache russe, la prima menzione affidabile di finlandesi che fanno parte delle forze svedesi Ŕ del 1256. Tuttavia, si sa molto poco circa la situazione in Finlandia nei decenni successivi.


LA STORIA DELLE CROCIATE LE CROCIATE DEL NORD LA STORIA DELLA RECONQUISTA
I CAVALIERI DEL SANTO SEPOLCRO I CAVALIERI DI SAN LAZZARO I CAVALIERI OSPITALIERI
I CAVALIERI TEMPLARI I CAVALIERI TEUTONICI I CAVALIERI DI SAN TOMMASO I MONACI CISTERCENSI
I CAVALIERI PORTASPADA I FRATELLI DI DOBRZYN L'ORDINE DI SANTIAGO L'ORDINE DI CALATRAVA
L'ORDINE DI ALCANTARA L'ORDINE DI MONTESA L'ORDINE DEL CRISTO L'ORDINE DI SAN BENEDETTO DI AVIS